Un tradimento da punire

La calura estiva di fine agosto aleggia sui Navigli di Milano quando in un bilocale della zona una donna viene uccisa a pugnalate. Gli indizi – un coltello, un bicchiere sporco, nessuna traccia di effrazione – fanno pensare a un delitto passionale e sono chiari. Fin troppo chiari. Per lo meno per l’avvocato Marni, che prenderà il caso in carico e insieme all’amico e maresciallo in pensione Vella cercherà di andare a fondo, portando alla luce segreti taciuti a lungo e traumi mai totalmente elaborati. A chi appartiene il capello biondo rinvenuto sul maglione della vittima? Cosa si nasconde dietro le apparenze? Forse, l’allestimento di una messinscena perfetta da svelare giorno dopo giorno, capitolo dopo capitolo.

Giovanni D'intino

Giovanni D’intino nato a Pescara 1956 esercita la professione di avvocato a Milano, ha scritto tre romanzi con l’avvocato Marni protagonista, tutti pubblicati da Costa & Nolan: L’ultimo testimone nel 2007, Un caso di provincia nel 2008, La bambina rubata nel 2009.

Potrebbero piacerti anche

Io non posso uccidere

Io non posso uccidere

Giulio Galli
Bora nera

Bora nera

Salvo Bilardello
La bocca del Dragone

La bocca del Dragone

Giovanni Carullo

Prodotti correlati

L'assassino senza volto

L'assassino senza volto

Alessandro Lucino
L'ombra di Lupo grigio

L'ombra di Lupo grigio

Piero Piazzolla
L'uomo dal cappotto nero

L'uomo dal cappotto nero

Carlo Ambrosetti
Quattro fredde lapidi

Quattro fredde lapidi

Davide Savorelli
Il caso Madison

Il caso Madison

Ezio Amadini