Quattro fredde lapidi

La giovane segretaria del dottor Smargiassi viene trovata morta nel suo ufficio, in un’azienda della piana che si stende attorno a Firenze. Il commissario “Cecco Beppe” Benedini, e la magistrata Annarita Gori, soprannominata “la mastina”, puntano subito la loro attenzione sul datore di lavoro, implicato in affari loschi e in un giro di riciclaggio di denaro sporco. La verità, però, si nasconde nei dettagli e sono tanti quelli che emergono scavando a fondo nelle vite dei protagonisti e della piccola comunità che li circonda. Aiutato dalla “sorellina”, il commissario Benedini apre gli occhi sui silenzi, le bugie, i non detti e i sottintesi che emergono a poco a poco: una serie di colpi scena e imprevisti che cambiano ripetutamente il corso dell’indagine fino alla sorprendente soluzione finale.

Davide Savorelli

Davide Savorelli è nato a Poggio Rusco, in provincia di Mantova, nel cuore della pianura padana nel 1970. Dopo gli studi alla facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna, nel 1993 ha intrapreso l’attività giornalistica, collaborando con testate locali. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni e riconoscimenti per le sue opere, tra i quali il concorso nazionale per poesia e racconti “San Lorenzo” nel 2017 e il premio nazionale “Giallo Fiorentino” nel 2015.

Potrebbero piacerti anche

Io non posso uccidere

Io non posso uccidere

Giulio Galli
Bora nera

Bora nera

Salvo Bilardello
La bocca del Dragone

La bocca del Dragone

Giovanni Carullo

Prodotti correlati

L'assassino senza volto

L'assassino senza volto

Alessandro Lucino
L'ombra di Lupo grigio

L'ombra di Lupo grigio

Piero Piazzolla
L'uomo dal cappotto nero

L'uomo dal cappotto nero

Carlo Ambrosetti
Il caso Madison

Il caso Madison

Ezio Amadini
Il corridore

Il corridore

Maurizio Foddai