L'ombra di Erika

E.V. sono le iniziali di Erika Vandi, una diciassettenne riminese che sparisce di punto in bianco il ventisei giugno del duemiladiciassette. Cinque persone, che sono legate a lei più o meno superficialmente, apprendono la notizia della sua scomparsa da giornali e tv. Tutte e cinque reagiscono alla notizia in modi e sfaccettature diverse: prendendo decisioni che forse non avrebbero mai preso, mettendosi in discussione, condannandosi, sentendosi libere. Ne viene fuori un ritratto di Erika alquanto bizzarro. Ognuno dei cinque personaggi la dipinge infatti in modo differente, dando vita ad un’immagine che è quasi un mosaico di personalità e sembra quasi impossibile che possa esistere davvero. Chi diamine era Erika Vandi? Una crocerossina, una stronza o un’imbranata? Forse era semplicemente una bugiarda? In fondo una falsa identità se l’era inventata. Vi siete mai chiesti che cosa direbbe la gente se foste voi a sparire nel nulla? Siete sicuri al cento per cento di sapere che cosa si ricorderebbero di voi? Che tipo di immagine avete lasciato in ognuna delle persone che amate? Nessuno può dirlo con precisione. Dovreste provare a sparire, per scoprirlo. Sarebbe bello poter diventare invisibili, di tanto in tanto, per vedere che effetto avrebbe la vostra sparizione sulla vita che scorre.

Gloria Allegrucci

Gloria Allegrucci nata nel 1988, dopo essersi laureata al DAMS di Bologna, ha proseguito gli studi alla scuola di Cinema e Televisione Luchino Visconti di Milano. Lavora come aiuto regista su film, serie tv e pubblicità. Ha vissuto a Malta alcuni anni dove ha lavorato con registi come Michael Bay e Kevin Reynolds. Vive a Rimini ed è appassionata di teatro, cinema e letteratura. L’ombra di Erika è il suo primo romanzo.

Prodotti correlati