La scomparsa di Novella Tammone

I filmati delle telecamere di sorveglianza mostrano Novella Tammone scendere dalla sua auto e rispondere a una telefonata, prima di sparire nel nulla tra gli alberi del giardinetto alle spalle del Liceo Respighi di Udine, dove era attesa in III C per la lezione di Inglese.

I tabulati telefonici consultati dalla polizia individuano in una zona industriale poco fuori città l’ultima volta che il telefono di Novella è stato attivo e le chiamate da un numero ricorrente nelle ultime settimane, ignoto sia ai familiari sia al fidanzato della donna scomparsa, Rocco Altieri. Quest’ultimo, ispettore di polizia, viene tenuto lontano dalle indagini ufficiali per il suo coinvolgimento personale, ma continua ad agire in privato, insieme al fratello di Novella, Ottavio.

Nonostante tutto lasci intendere che Novella si sia allontanata e abbia fatto perdere le sue tracce volontariamente, lo scenario che si va componendo si fa sempre più complesso, sembra risalire al passato da emigranti in Argentina dei genitori di Novella e intrecciarsi con la pagina di storia più nera e intrisa di sangue di quel lontano Paese, che nasconde ancora troppi misteri.

Un giallo carico di suspense che appassiona il lettore e lo sorprende fino al colpo di scena finale, rendendo al contempo omaggio alle vittime della sanguinaria dittatura militare argentina.

Salvatore Molinari

Salvatore Molinari è nato nel 1954 ad Albano di Lucania (Potenza). Laureato in ingegneria elettronica al Politecnico di Milano, si è poi dedicato all’insegnamento (Matematica ed Elettronica e Telecomunicazioni). Vive a Mola di Bari.

Potrebbero piacerti anche

Prodotti correlati

Bora nera

Bora nera

Salvo Bilardello
La bocca del Dragone

La bocca del Dragone

Giovanni Carullo
L'assassino senza volto

L'assassino senza volto

Alessandro Lucino
L'ombra di Lupo grigio

L'ombra di Lupo grigio

Piero Piazzolla
L'uomo dal cappotto nero

L'uomo dal cappotto nero

Carlo Ambrosetti