Fedeli al vinile
Una divertente commedia umana a 33 giri

Riviera Romagnola, settembre 2001. Tata e Hi-Fi sono i proprietari del VinylStuff, un negozietto di Cesenatico che vende esclusivamente vinili e cerca di sopravvivere all’onda d’urto prodotta dalla rivoluzione della musica digitale. La verità è che il VinylStuff non è solamente un negozio, è molto di più. All’interno di questo novello Bar Sport si incontrano tizi come Plutarco di cui si dice che in passato abbia suonato con i Pink Floyd, il Professore, un ex insegnante di fisica che crede di essere Einstein, oppure Marione: un appassionato che individua i suoi pezzi da collezione sfruttando una sorta di “tocco magico”. Nei giorni in cui Napster arriva all’apice della sua parabola e l’iPod sta per fare il suo debutto sul mercato, Tata e Hi-Fi ingaggiano una battaglia epica tra analogico e digitale, tra il bene e il male, a suon di note, bit, fruscii e bytes. Chi la spunterà?

Alessandro Casalini

Nato a  (Cesena, 1975) vive a Cesenatico dove si occupa di sviluppo web e software come professionista freelance. È sposato e ha due figli. Ha già pubblicato: LMW28IF,  Un cuore solitario a Savile Row (Arduino Sacco Editore, 2010), Trentatré Giri (0111 Edizioni, 2014) Fattore Z (Sillabe di Sale Editore, 2016), ZeroDecibel (Edizioni Montag, 2017), Il Mago del Nulla (Alter Ego Edizioni, 2018).

Potrebbero piacerti anche

Le stanze del potere

Le stanze del potere

Alessandro Feroldi
Bleed

Bleed

Sabrina Anna Desiderio
La felicità adesso

La felicità adesso

Alberto Arnaudo